Aereo caduto nel Tevere, trovato dai sommozzatori il corpo di Daniele: rimasto incastrato dalla cintura

È stato trovato il corpo del passeggero del biposto precipitato lunedì nel Tevere all'altezza di via Vitorchiano, in zona Due Ponti. Daniele Papa, 23 anni, è stato individuato dai sommozzatori dei vigili del fuoco dal tardo pomeriggio di ieri impegnati a scandagliare il fondale del fiume, in quel punto profondo 9 metri, con il side scan sonar.





Leggi anche > Roma, Daniele Papa, chi era l'allievo pilota morto nel Tevere. Su Instagram scriveva: «Combatti sempre per quello in cui credi»

Il ragazzo era imbracato, seduto al posto dell'allievo, e al momento non è certo se il recupero avverrà ora o domani. L'aereo biposto Diamond Da 20, si è inabissato nel Tevere ieri. A lanciare l'allarme è stato l'Enav che ha segnalato la scomparsa del velivolo della scuola di volo UrbeAero decollato dall'aeroporto dell'Urbe.

L'istruttore, Cito Gianandrea, 30 anni, pilota Ryanair, ha tentato disperatamente di ammarare sulle acque del Tevere forse per una "piantata" del motore:  è stato soccorso nel fiume e trasportato da un elicottero del 118, ora è ricoverato al policlinico Gemelli, non è in pericolo di vita. Dell'allievo di 23 anni ancora non c'è traccia. Le ricerche, nei pressi di via Vitorchiano, sono frenetiche anche da parte di due squadre dei vigili del fuoco.
 
Ultimo aggiornamento: Wednesday 27 May 2020, 10:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA