Covid in Toscana, 12.564 nuovi casi e 33 morti. Giani: «Stop alle Regioni a colori»

Covid in Toscana, 12.564 nuovi casi e 33 morti. Giani: «Stop alle Regioni a colori»

Il presidente della Regione annuncia un calo delle ospedalizzazioni e rilancia l'appello degli altri 'governatori'

Covid in Toscana, il bollettino di mercoledì 19 gennaio 2022: 12.564 nuovi casi e 33 morti nelle ultime 24 ore. Intanto, il presidente Eugenio Giani si unisce all'appello degli altri 'governatori' che chiedono di abolire il sistema delle Regioni a colori.

 

Leggi anche > Firenze, offese e minacce No-vax sui social: l'assessore Funaro presa di mira con foto con svastica sulla fronte

 

Covid in Toscana, i dati: casi in aumento

In Toscana sono 12.564 i nuovi casi Covid (4.575 confermati con tampone molecolare e 7.989 da test rapido antigenico), che portano il totale a 614.404 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono il 2,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 3,9% e raggiungono quota 430.120 (70% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 20.917 tamponi molecolari e 52.587 tamponi antigenici rapidi, di questi il 17,1% è risultato positivo.
Gli attualmente positivi sono oggi 176.359, -1,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.441 (8 in meno rispetto a ieri), di cui 127 in terapia intensiva (4 in meno). Oggi si registrano 33 nuovi decessi: 17 uomini e 16 donne con un'età media di 81,8 anni.
L'età media dei 12.564 nuovi positivi odierni è di 36 anni circa (29% ha meno di 20 anni, 23% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più).

 

Covid, Giani: «Ricoveri in calo»

«Vediamo che i contagi stanno diminuendo, anche oggi rispetto al mercoledì della settimana scorsa siamo a poco più di 12.000 contagi e allora eravamo sopra i 15.000». Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, a margine della presentazione di un accordo con l'Unione italiana ciechi. «Per la prima volta dopo molti giorni - ha proseguito - oggi possiamo riscontrare nel bollettino delle ospedalizzazioni un -8 nel saldo fra entrate e uscite, e conseguentemente ritengo che possiamo gestire una fase in cui sempre più il Covid che si presenta come una super-influenza deve essere considerato con grande attenzione, senza abbassare il livello di guardia, ma non come elemento di condizionamento così forte per la nostra vita civile». 

 

Covid, Giani: «Stop alle Regioni a colori»

«Il sistema dei colori, nel momento in cui la politica è quella delle vaccinazioni, e quando uno è vaccinato regolarmente può circolare, non sembra avere più molto senso». Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, a margine della presentazione di un accordo con l'Unione italiana ciechi. Giani ha detto ai cronisti che all'incontro delle 15 fra le Regioni e la ministra Gelmini «faremo richieste al governo in una logica di semplificazione», compresa quella di «smetterla con questi colori», perché «chi si è accorto - ha proseguito - che siamo in giallo? Aveva un senso quando c'erano delle misure relative alla mobilità, ma oggi sono misure relative alla mobilità dei non vaccinati». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Gennaio 2022, 14:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA