Bonus genitori separati, 800 euro al mese per superare la crisi

Bonus genitori separati, 800 euro al mese per superare la crisi

Tra le misure previste anche un nuovo assegno di invalidità, il rifinanziamento del Fondo per la formazione professionale e decontribuzioni per le startup sociali

Nel decreto fiscale arriva il bonus per genitori separati o divorziati. Per superare la crisi causata dall'emergenza, è stato previsto un assegno da 800 euro al mese che potranno servire per pagare il mantenimento ai figli o agli ex coniugi in caso di difficoltà economiche.

 

Leggi anche > Taglio alle tasse, alleggerite le aliquote Irpef: più benefici per il ceto medio

 

Decreto fiscale, il bonus genitori separati

La misura, come scrive il Corriere della Sera, arriva dopo un emendamento della Lega (primo firmatario il segretario Matteo Salvini) che prevede l'istituzione di un fondo per genitori separati e che è stato approvato nella notte dalle Commissioni Finanze e Lavoro. Il decreto oggi arriva in Aula. «È stato, finalmente e definitivamente, approvato in Commissione il mio emendamento per aiutare i genitori separati messi in crisi dalle conseguenze del Covid: riceveranno un aiuto economico fino a 800 euro al mese per pagare l’assegno di mantenimento a figli o ex coniugi, in caso di difficoltà economiche. Dalle parole ai fatti», ha dichiarato Salvini.

 

Decreto fiscale, l'assegno di invalidità

Molto soddisfatto anche Andrea Orlando, soprattutto per quanto riguarda l'assegno di invalidità. «Nella serata di ieri in Commissione al Senato hanno approvato l’emendamento al Dl fiscale che ripristina l’assegno di invalidità per gli invalidi parziali che prestano attività lavorativa. Correggiamo un’ingiustizia. Manteniamo la promessa fatta a famiglie e associazioni che lottano per l’inclusione», ha scritto su Facebook il ministro del Lavoro. 

 

Decreto fiscale, rifinanziato il Fondo nuove competenze

Nel Dl fiscale è stato approvato anche il rifinanziamento del Fondo nuove competenze, per la formazione dei lavoratori. Il Fondo preve lo stanziamento di 200 milioni di euro per i progetti già presentati e altri 500 milioni per aprire nuovi bandi nei prossimi due anni.

 

Decreto fiscale, decontribuzioni per le startup sociali

Nel decreto fiscale è passato anche un emendamento che prevede la decontribuzione per le startup sociali che realizzano progetti finalizzati all'inclusione.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Dicembre 2021, 14:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA