Video

Da Torino a Napoli passando per Roma, studenti davanti a scuola contro la Dad seguendo Anita

Continua la battaglia di Anita per tornare a scuola. La 12enne che da una settimana segue le lezioni di fornte alla media ‘Italo Calvino’, nel centro di Torino, insieme a compagni e alunni anche di altri istituti. La ragazzina ha ricevuto la telefonata della ministra Azzolina: "Si è complimentata con me perchè voglio tornare in classe", ha detto Anita che poi ha ringraziato gli studenti di altre città che hanno seguito il suo esempio. Orgogliosa della figlia è mamma Cristiana, che dice: "La ritengo una cosa da persona matura, non da bambina ma da cittasdino che vuole fare sentire la sua voce". E a Roma come in molte città italiane, gli studenti delle scuole superiori hanno aderito alla protesta di Anita. La richiesta, per il governo, è di riaprire le scuole e permettere a lei e i suoi compagni di ritornare tra i banchi. “Alcuni di noi sono costretti a seguire le lezioni collegandosi con uno smartphone perché la scuola e lo stato non forniscono i mezzi adeguati per la didattica a distanza”, spiega Elisa Fraschetti dell'unione degli studenti di Roma: “In otto mesi non è stato fatto nessun cambiamento e il rischio è che presto tutte le scuole saranno di nuovo chiuse e non solo quelle in zona rossa”. Anche a Napoli, insegnanti e alunni fanno lezione di geografia e storia in piazza Plebiscito mentre alcuni banchi monoposto riproducono un'aula senza bambini e, su ogni postazione, ai nomi di ciascun alunno, sono associate le problematiche legate alle lezioni online.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 13 Novembre 2020, 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA