Fase 2, anche in Islanda riaprono le palestre

Basta addominali, affondi o plank in salotto. Da oggi l'allenamento si fa di nuovo in palestra e i più fortunati potranno tornare a nuotare in piscina, dopo quasi tre mesi. È il d-day per palestre, piscine, circoli sportivi che riaprono in Italia, dopo l'interruzione imposta dal coronavirus in ambienti a forte rischio contagio. Anche in Islanda gli sportivi sono tornati nei centri dove, tra distanza di sicurezza e igienizzanti, si sta provando a riprendere l'attività fisica come ai tempi prima del Coronavirus.