video

Catania, sequestrato arsenale sottoterra: 32 armi e 3mila munizioni

La guardia di finanza di Catania ha sequestrato un arsenale composto da 32 armi e 3mila munizioni in un terreno a 2 metri di profondità in via San Francesco La rena adiacente al Lido balneare 'Le Capannine'. Il materiale è stato individuato in 2 serbatoi in plastica, sigillato in singole confezioni plastificate con l’indicazione esterna della tipologia di arma. "Le accurate modalità di conservazione lasciano desumere la necessità, per i possessori delle armi, di un loro pronto utilizzo", scrivono i militari. In particolare sono state sequestrate 24 pistole di vari modelli; 6 fucili (semiautomatici, a pompa, doppiette a canne mozze); 1 mitragliatrice e 1 kalashnikov; tutte con la matricola abrasa. Le 3mile cartucce di vario calibro (tra le quali munizioni da guerra e alcune simili a quelle in uso a forze di polizia); materiale d’armamento vario costituito da cinturoni, fondine, caricatori di munizioni e kit pulizia armi.

Informata la procura di Catania del ritrovamente, sono stati disposti approfondimenti tesi ad accertare l’effettivo possessore della porzione immobiliare dove si nascondeva l’arsenale. Sono in corso accertamenti sull’effettiva titolarità del terreno in considerazione del fatto che i proprietari formali, scrive la guardia di finanza, hanno dichiarato di non avere da anni la gestione di fatto, tanto da aver avviato anche dei contenziosi in sede civile.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Febbraio 2020, 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA