Errani, stop a un passo dagli ottavi. Melbourne in lockdown: il torneo continua a porte chiuse

Errani, stop a un passo dagli ottavi. Melbourne in lockdown: il torneo continua a porte chiuse

Niente ottavi di finale per Sara Errani. L'azzurra non riesce a superare Su-Wei Hsieh e saluta gli Australian Open. Come nelle tre sfide precedenti tra le due, la 33enne romagnola (n.134 al mondo) cede alla cinese di Taipei (n.71): a Melbourne finisce 6-4 2-6 7-5 dopo quasi due ore e tre quarti di battaglia. Per Su-Wei Hsieh, che a sorpresa aveva eliminato in due set Bianca Andreescu, numero 8 del ranking, sarà la terza presenza negli ottavi. Errani invece ha comunque raggiunto un piccolo traguardo: era dagli Us Open del 2015 che non arrivava al terzo turno in uno Slam. Un risultato che le permette di riavvicinarsi alla top 100: ora è al 106. Il tabellone femminile del primo Slam del 2021 perde così anche l'ultima azzurra. L'Italia continuerà ora a sperare con Matteo Berrettini e Fabio Fognini, entrambi approdati al terzo turno sul cemento di Melbourne Park.

Djokovic e Thiem avanti al quinto

Negli altri risultati nessun problema per Naomi Osaka e Serena Williams, che hanno conquistato un posto negli ottavi di finale. La giapponese numero 3 del mondo e l'ex regina, attualmente undicesima, hanno infatti battuto facilmente in due set le rispettive avversarie: la tunisina Ons Jabeur (30) e la russa Anastasia Potapova (101). La partita del torneo finora è quella tra Dominic Thiem e Kyrgios: l'austriaco va sotto di due set contro l'australiano, caricato dal pubblico e dalle sue giocate spettacolari, ma riesce poi a rimontare e vince gli altri tre set. Il punteggio finale dice 4-6 4-6 6-3 6-4 6-4 dopo tre ore e quindici minuti.

Il campione in carica Novak Djokovic ha battuto Taylor Fritz, numero 31 Atp e 27 del seeding, con il punteggio di 7-6 (7-2), 6-4, 3-6, 4-6, 6-2 dopo tre ore e 25 minuti. All'inizio del terzo set Djokovic si è infortunato al fianco destro, in seguito a una scivolata, e per lunghi tratti del match è sembrato in difficoltà, salvo riprendersi nelle fasi finali.

Dito medio e battibecco con Nadal: tifosa cacciata dagli Australian Open

Melbourne in lockdown: cinque giorni a porte chiuse

Da sabato però l'Australian Open continuerà a porte chiuse. È arrivato infatti l'annuncio ufficiale di lockdown di cinque giorni a Melbourne ordinato dalle autorità australiane nel tentativo di arginare una variante del coronavirus. Il primo ministro dello Stato di Victoria, Daniel Andrews, di cui Melbourne è la capitale, ha detto che la sede del torneo di tennis sarà considerata un «luogo di lavoro» e che potrà continuare a funzionare con un numero limitato di dipendenti.

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Febbraio 2021, 15:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA