Dybala si ferma, Paratici corre ai ripari: pressing su Scamacca, spunta Muriel
di Alberto Mauro e Eleonora Trotta

Dybala si ferma, Paratici corre ai ripari: pressing su Scamacca, spunta Muriel

 Paulo Dybala salterà Inter e Supercoppa per infortunio e apre il 2021 sulla falsariga di un finale di 2020 da dimenticare. E’ stato un lento ma inesorabile declino, dopo un’ultima stagione da fenomeno assoluto (con tanto di premio MVP della A) che nemmeno il Covid è riuscita a fiaccare. Sua la rete decisiva a San Siro contro l’Inter prima dello stop, e dopo un mese e mezzo positivo torna da protagonista assoluto con 4 gol (Bologna, Genoa, Lecce e Torino) in quattro partite consecutive. Paulo poi si fa male in a fine luglio, forza i tempi per gli ottavi di Champions il 7 agosto contro il Lione e accusa una ricaduta, che gli preclude gran parte della preparazione estiva. Continua a volere il rinnovo con la Juve, mentre Paratici valuta offerte. Lui, intanto, è ancora lontano dai suoi livelli migliori ma Pirlo lo toglie dal mercato, anche se faticherà a trovargli una collocazione in campo. La nuova stagione inizia tutta in salita tra ennesimi infortuni, l’infezione alle vie urinarie accusata in Argentina, con la Seleccion, e una maglia da titolare da rincorrere, che trova in pianta stabile con l’infortunio di Morata. I gol in Champions e contro il Ferencvaros, poi col Genoa e l’Udinese hanno illuso, così come l’assist contro il Milan, ma contro il Sassuolo il contrasto durissimo con Traoré e la botta successiva di Ferrari lo hanno costretto ad alzare bandiera bianca. E il suo arrivo i stampelle e tutore ieri al JMedical lasciavo già pochi dubbi. «Tre settimane di stop per una lesione di basso grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro».
SPRINT
L’infortunio dell’argentino obbliga quindi la Juventus ad accelerare sul mercato e a velocizzare le operazione di casting per l’attaccante pronto all’uso richiesto da Pirlo. Le trattative per la nuova punta sono tante e sempre parallele. C’è quella per Milik sul quale, in vista dell’estate, è forte anche l’Inter. Poi, da qualche settimana, quella per il giovane attaccante del Genoa ma di proprietà del Sassuolo, Scamacca. I bianconeri hanno intensificato i contatti con i dirigenti neroverdi per provare a ragionare su una piattaforma d’accordo sulla base di un prestito oneroso di 18 mesi con riscatto. Scamacca, ex Roma, ha molte richieste in questa sessione e anche per questo motivo il Sassuolo si è preso del tempo per scegliere il percorso migliore del classe ’99. Come d’abitudine, Paratici continua così a lavorare su più tavoli senza scartare alcun obiettivo (Llorente del Napoli e lo svincolato Pellé), o opportunità inattese. E una delle ultime idee porta a Bergamo dove, oltre all’esubero di lusso Papu Gomez, gioca quel Muriel già accostato ai bianconeri. Ecco, proprio nei giorni scorsi intermediari molto vicini al dg bianconero hanno provato ad intavolare uno scambio con Bernardeschi. La risposta dell’ex Viola è stata ancora una volta negativa, ma più avanti e in prossimità del gong potrebbe essere effettuato un nuovo tentativo, di solito queste situazioni si sbloccano proprio sul chiudersi della finestra di mercato. Sullo sfondo resta Giroud. Il centravanti francese ha aperto alla Juventus ma il Chelsea, in questo momento, non vuole privarsi dei gol del suo bomber. 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Gennaio 2021, 22:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA