Diabete, pazienti guariti grazie a una terapia rivoluzionaria: insulina addio

Diabete, pazienti guariti grazie a una terapia rivoluzionaria: insulina addio

Una nuova e rivoluzionaria procedura endoscopia grazie alla quale è possibile curare il Diabete di tipo 2 in molti pazienti. A mettere a punto la procedura è stato un team di ricerca del Centro medico dell’Università di Amsterdam (Paesi Bassi) che ha praticamente ‘guarito’ dal diabete di tipo 2 il 75 per cento dei pazienti trattati; in 3 su 4, infatti, non hanno più bisogno di seguire la terapia insulinica. Il procedimento  è al momento una tecnica sperimentale ma è stato così efficace che una parte dei partecipanti non ha più avuto bisogno di iniezioni di insulina, una terapia quotidiana che ha un impatto significativo sulla qualità della vita.

 

Tra gli altri benefici osservati dai ricercatori vi sono una sensibile riduzione dell'indice di massa corporeo (BMI – body mass index) e delle concentrazioni di grasso nel fegato. Il team di ricerca che ha messo a punto la nuova tecnica è composto dalle dottoresse Suzanne Meiring e Annieke van Baar e dal professor Jacques Bergman.

 

La tecnica si chiama “Ringiovanimento della Mucosa Duodenale” (Duodenal Mucosal Resurfacing – DMR) ed è basata su un trattamento termico per indurre ablazione su una porzione del duodeno, uno dei segmenti dell'intestino tenue. Attraverso questa procedura, in parole semplici, si ‘ringiovanisce' e ripristina la funzione della mucosa duodenale, che verrebbe alterata da diete squilibrate ad alto contenuto di zuccheri e grassi. In pratica, la dieta scorretta modifica la mucosa intestinale, e ciò determina alterazioni ormonali che portano – ad esempio – alla resistenza insulinica; attraverso la DMR si ripristina il corretto equilibrio e la malattia va in remissione. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Gennaio 2021, 16:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA