Cesare Battisti catturato in Bolivia, Salvini: «La pacchia è finita. Grazie a Bolsonaro e forze dell'ordine»

Cesare Battisti catturato in Bolivia, Salvini: «La pacchia è finita. Grazie a Bolsonaro e forze dell'ordine»

La cattura di Cesare Battisti in Bolivia è stata commentata via social dal vicepremier Matteo Salvini, che su Facebook ha scritto:

«Ringrazio per il grande lavoro le Forze dell’Ordine italiane e straniere, la Polizia di Stato, l’Interpol, l’AISE e tutti coloro che hanno lavorato per la cattura di Cesare Battisti, un delinquente che non merita una comoda vita in spiaggia, ma di finire i suoi giorni in galera».

Cesare Battisti arrestato in Bolivia dall'Interpol: barba finta e occhiali da sole, così si era mascherato
 
 


«Grazie di cuore al presidente Jair Bolsonaro e al nuovo governo brasiliano per il mutato clima politico che, insieme a un positivo scenario internazionale dove l’Italia è tornata protagonista, hanno permesso questo successo atteso da anni, grazie alle Autorità boliviane e alla collaborazione di altri Paesi amici.
Il mio primo pensiero va oggi ai famigliari delle vittime di questo assassino, che per troppo tempo si è goduto una vita che ha vigliaccamente tolto ad altri, coccolato dalle sinistre di mezzo mondo. È finita la pacchia. #dalleparoleaifatt
i».
 

«Congratulazioni e conta sempre su di noi». Così, con un tweet in italiano, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro si rivolge al ministro dell'Interno Matteo Salvini dopo l'arresto di Cesare Battisti. Nel suo post Bolsonaro include il tweet con il quale Salvini ha commentato l'arresto dell'ex terrorista dei Pac e ha ringraziato le forze dell'ordine italiane e straniere.
 

Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Gennaio 2019, 13:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA