Raggi, l'ira delle opposizioni: “Lei è serena? I romani molto meno”
di Sofia Unica

Raggi, l'ira delle opposizioni: “Lei è serena? I romani molto meno”

«La sindaca ora venga in Aula». Le opposizioni, Partito Democratico in testa, tuonano contro Virginia Raggi e chiedono che si presenti in Aula Giulio Cesare per chiarire la sua posizione.

«Manca il completamento di caselle importanti dell’amministrazione capitolina. Il bilancio è importante ma la prima cittadina, raggiunta da un avviso di garanzia, sarebbe dovuta venire in consiglio e spiegare. I cittadini vanno informati prima nei luoghi istituzionali», attacca la consigliera dem Valeria Baglio.

Con la capogruppo Michela Di Biase che rincara la dose: «Noi non abbiamo chiesto e non chiederemo le dimissioni della Raggi - la premessa - ma vogliamo che faccia chiarezza e venga a riferire in Aula rispetto a dei non detti piuttosto gravi sulla gestione della città. Il sindaco ha detto di essere serena, ma sono i romani a non essere sereni. Assistono attoniti alle rassicurazioni di Grillo, visto che è lui che muove i fili del controllo della città, una situazione in cui il sindaco è di fatto commissariato».

Intanto si fa sentire anche il sindacato dei dirigenti Direr che per voce del segretario regionale Roberta Bernardeschi punta il dito: «Il problema della rotazione dei dirigenti in Comune non è solo Renato Marra. L’interpello è stato fatto a nostro parere con procedure illegittime», il Comune dovrebbe «annullare in autotutela la procedura».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Gennaio 2017, 09:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA