Terremoto Alaska di 7.8. Allerta tsunami in un raggio di 300 km, California esclusa

video

Terremoto, una scossa fortissima è stata registrata in Alaska alle 22.12 locali, le 8.12 del mattino in Italia. L'istituto geofisico statunitense parla di magnitudo di 7.8 a una profondità di soli 20 chilometri. La scossa è stata registrata davanti alle coste dell'Alaska. Allerta tsunami è stata emessa per un raggio di 300 chilometri dall'epicentro del sisma e riguarda le coste dell'Alaska meridionale e le isole Aleutine. Escluso il coinvolgimento di altre aree del Pacifico, così come della California. Il terremoto ha colpito a 99 km a sudest di Perryville. Il sisma ha provocato l'emissione di un allarme tsunami per l'Alaska meridionale, la penisola dell'Alaska e le isole Aleutine. Il terremoto è stato avvertito anche nella capitale dello stato Anchorage, che dista circa 800 km destando grande allarme. Non c'è ancora notizia di danni a persone o cose.

Terremoto nel Tirreno registrato a Messina, la scossa poco prima della mezzanotte
 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Luglio 2020, 10:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA