Movida, de Magistris replica a De Luca: ingerenze illegittime, la pazienza è finita

Movida, de Magistris replica a De Luca: ingerenze illegittime, la pazienza è finita

«Da parte del Comune di Napoli c'è leale cooperazione istituzionale e assoluto rispetto della cornice nazionale ma a questo punto la nostra pazienza è finita e non si può più tollerare che ci sia un'ingerenza assolutamente illegittima nei confronti delle prerogative della città di Napoli. Tutto questo non è più sostenibile». Così ha parlato all'ANSA il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, replicando alla nota del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che definisce «illegittima» l'ordinanza emessa nella serata di ieri dall'amministrazione comunale.
 

«Noi andremo avanti per la nostra strada - ha aggiunto - perché la nostra ordinanza non solo è legittima ma è doverosa e tutela in modo ancor più efficace rispetto all'ordinanza regionale il diritto alla salute dei nostri concittadini. Inoltre è paradossale e sorprendente che in un momento in cui si lavora in tutto il Paese per le riaperture anche se a rilento, a Napoli dopo le ore 22 non si possa andare a prendere una birra». 
 
Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Maggio 2020, 19:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA