Video choc a Bilbao, famiglia di italiani contro la polizia: urla, sputi e manganellate

foto

Urla, sputi e riprese confuse, che raccontano una notte da dimenticare. Nelle ultime ora sta circolando sui social un video, girato da un italiano in vacanza a Bilbao, per raccontare (a suo dire) il comportamento oppressivo della polizia del luogo. «Sono italiano, non mi picchiare», dice più volte, mentre riprende un ragazzo messo faccia al muro e una scena che è già diventata un caso. 

 

 

Video choc a Bilbao, cosa è successo

 

Non è chiaro quando sia stato girato il video, né cosa abbia innescato l'alterco con la polizia basca. Stando a quanto riportato dalla pagina "Welcome to Favelas" che ha pubblicato il video, la famiglia italiana protagonista della scena si sarebbe rifiutata di mostrare i documenti, scatenando la reazione dura della polizia. «Guardate cosa fanno, guardate cosa fa la polizia», urla più volte l'autore del video, mentre gli agenti provano ad allontanarlo per evitare che riprenda la scena. «Non spingermi», urla ancora l'italiano. Circa otto minuti di riprese molto confuse, ma dalle quali si capisce perfettamente l'agitazione della famiglia italiana protagonista della scena. 

Simone Scipio morto, poliziotto romano di 29 anni vittima di un incidente in quad a Mykonos FOTO

Lo spunto e le manganellate

«Non faccio niente, siamo qua in vacanza. Non parlo spagnolo», si sente dire da una signora (presumibilmente la madre dei ragazzi), che nel frattempo ha preso il cellulare per riprendere anche lei quello che sta accadendo. E ancora: «Non devi toccarlo! Non lo tocchi! Ha 15 anni, co*lione! Siete malati, fate schifo!», urla la donna, quando un poliziotto si avvicina ad uno dei ragazzi. Dopo i primi minuti concitati, la situazione sembra tornare sotto controllo, per poi degenerare definitivamente quando uno degli italiani lancia uno sputo verso i poliziotti. A questo punto intervengono altri agenti, che tirano fuori i manganelli. «Perché mi hai picchiato, co*lione! Sono italiano», dice l'autore del video, mentre in sottofondo si sente il pianto di un'altra persona. Non è chiaro se gli agenti abbiano davvero usato i manganelli per allontanare le persone. Il video termina quando il gruppo decide di darsi alla fuga.

 

 
 
 
 

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

RIMANI CONNESSO CON LEGGO