L'ultima uscita con il suo amico per il commerciante di Torchiarolo

L'ultima uscita con il suo amico per il commerciante di Torchiarolo

Erano di ritorno da una festa i due amici coinvolti nel fatale incidente causato dal carabiniere che percorreva la superstrada contromano. Ad avere la peggio è stato il più grande dei due Derio Serio mentre il 43enne torchiarolese, D.F., a bordo della Renault Clio ha subito solo lievi ferite ed è stato dimesso dopo qualche ora dall'accaduto.
Resta tuttavia uno shock essersi visto piombare un'auto che viaggiava contromano sulla superstrada alle 4,30 del mattino quando le corsie sono per lo più deserte.
I due tornavano da una festa che si era svolta presso il castello di Corigliano d'Otranto.
Per Serio sono risultati inutili i soccorsi, è deceduto quasi subito, gli altri due feriti sono stati trasportati in ospedale ma senza gravi conseguenze.
La notizia del coinvolgimento del torchiarolese nel sinistro, ha fatto immediatamente il giro delle due comunità di appartenenza. Il giovane è infatti nato e cresciuto a San Pietro Vernotico ma ha origini torchiarolesi ed è molto conosciuto per aver gestito per anni un'attività commerciale a San Pietro, per la sua famiglia originaria di Torchiarolo anche questa dedita al commercio, per il suo attuale lavoro di vigilante e soprattutto per essere un organizzatore di eventi in giro per il Salento.
Ed era di ritorno da uno degli eventi che aveva promosso, insieme all'amico Derio, quando è avvenuto l'incidente. Non era la prima serata che trascorrevano insieme i due amici a bordo della Clio, anche il giorno prima avevano partecipato ad una festa ma la fatalità ha rotto quell'amicizia fatta di serate in giro per i locali in buona compagnia. Tantissime le attestazioni di stima e affetto al giovane rimasto quasi incolume nell'incidente, manifestate sulla sua bacheca Facebook. C.Ped.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Ottobre 2019, 08:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA