Nadia Toffa, morta la nonna Maria Cocchi. Non ha retto al dolore

GUARDA IL VIDEO

La nonna di Nadia Toffa è morta a pochi giorni di distanza dalla nipote. La nonna di Nadia si chiamava Maria Cocchi, aveva 97 anni e non avrebbe retto al dolore per la morte della nipote. Come riporta il portale "Montagne e Paesi", la signora Maria era nata a Braone il 25 gennaio del 1922. Un doppio dolore per la famiglia di Nadia e per il piccolo paese. 

I funerali della donna sono stati celebrati il 20 agosto a Cerveno, in provincia di Brescia. Era una donna molto elegante e apprezzata. La nonna di Nadia Toffa era conosciuta da tutti a Cerveno, paese di 700 persone in Val Camonica, provincia di Brescia in Lombardia.

Maria Cocchi non era nota solo per essere la nonna di Nadia Toffa, ma anche perché era la donna più anziana del paese. Sposata a Enrico, Maria Cocchi ha avuto tre figlie, una delle quali è la mamma di Nadia. 
 
Immediate in rete le manifestazioni di cordoglio nei confronti della famiglia, che in poco più di una settimana ha perso due figure così importanti. "Voglio pensare che sia andata da lei", scrive qualcuno sui social. Incredibilmente sui social, dopo la scomparsa della nonna di Nadia, sono tornati a manifestarsi nuovi atti di stima e solidarietà nei confronti di Nadia Toffa e della sua famiglia. Questo secondo lutto ha molto colpito i fan della conduttrice delle Iene, facendo riflettere molte persone sul legame forte che esisteva tra Nadia Toffa e la sua famiglia. 
 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Coronavirus, Conte: divieto di ingresso, uscita e lavoro in 11 comuni focolai. Stop a gite scolastiche e alle manifestazioni sportive
Coronavirus, stop alla serie A in Lombardia e Veneto. Rinviate Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari e Inter-Sampdoria
Coronavirus, secondo caso a Milano. Due morti in Italia. Al Nord 74 contagi in 4 regioni
Coronavirus, il manager tornato dalla Cina non ha niente. E i test lo confermano Virus. A Codogno è caccia a chi ha contagiato il 38enne
Estrazioni Lotto e Superenalotto di oggi, sabato 22 febbraio 2020: numeri e quote