'Porpora', la forza dei colori nello spettacolo di Mariangela Gualtieri al Teatro India

Uno spartito cromatico declamato in versi da Mariangela Gualtieri nello spettacolo Porpora al Teatro India, per celebrare i colori che dipingono la vita, esaltandone potere e splendore attraverso la sua voce, accompagnata dalla melodia ritmica del pianista e compositore Stefano Battaglia e dall'allestimento scenico del regista Cesare Ronconi.
 
Com'è nato il progetto? 
«Dall'incontro fra me e Stefano Battaglia, dal desiderio di fare qualcosa insieme e, dopo alcune riflessioni, dall'idea di concentrarci sul rosso che si è però portato dietro altri nove colori». 

Perché i colori? 
«Sui colori è stato scritto molto poco, soprattutto in versi. Volevamo celebrarne la potenza, la bellezza, anche come forze acustiche, non solo visive». 

E la musica di Battaglia? 
«Un'amica comune ha insistito perché la ascoltassi. Poi ci siamo trovati entrambi a Bose, e lì Stefano ha cominciato a conoscere la mia poesia. Il nostro sodalizio professionale e umano è stato da subito proficuo». 

Come nascono i testi di Porpora?
«Ogni colore ha una sorta di prologo composto da versi inediti e l'abbinamento a poesie tratte dai miei libri editi». 

Un altro tema da portare in teatro?
«Vorrei continuare ad addentrarmi nel caleidoscopio dei colori, dal quale mi sento chiamata». 

Cos'è per lei la poesia? 
«In sintesi, una forma di energia, che a volte guarisce, immersione in profondità poco indagate e nelle quali risiede ciò che ha valore. Ma la definizione che prediligo è di Paul Celan: la poesia è un dono, un dono fatto agli attenti, un dono che implica destino». 

Impegni futuri? 
«Ho appena consegnato il testo per un Requiem con musiche di Silvia Colasanti, per coro orchestra e soli. Debutterà al Festival dei Due Mondi di Spoleto e reciterò io stessa i versi che ho scritto. Poi, il progetto Giuramenti, che speriamo di portare a Roma».

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Omicidio del piccolo Gabriel: «Il bimbo ucciso dai genitori perché aveva interrotto un rapporto sessuale»
Celebrazioni 25 aprile, Mattarella: «Ritorno a libertà dopo dittatura». Salvini: «Non è solo festa dei comunisti». Di Maio: «Incredibile discutere di questo» Diretta
«Ciao, ci vediamo domani»: chiude la chat con gli amici e si spara a 29 anni
Striscione fascista a Milano, indagati 8 ultrà laziali: «Numero destinato a salire». Identificato il capo
Eleonora, morta suicida a 35 anni la wedding planner dei vip. Il biglietto ai genitori prima del gesto estremo