Medico sfregiato da un paziente con un tirapugni. Il dottore gli nega una prescrizione, lui gli rompe un braccio e scappa

1 di 5
Medico sfregiato da un paziente con un tirapugni. Il dottore gli nega una prescrizione, lui gli rompe un braccio e scappa

Ancora violenza sui medici. Questa volta la vittima è Alfredo Caputo, responsabile di Endocrinologia oncologica dell'ospedale Cervello di Palermo. L'uomo è stato aggredito ferocemente da un paziente che indossava un tirapugni.

Il motivo dietro al terribile gesto sarebbe stata la decisione del medico di negare al paziente la prescrizione di un farmaco. A quel punto l'aggressore avrebbe tirato fuori un tirapugni e colpito più volte Caputo, sfregiandolo all'orecchio e al volto. L'assalitore, prima di scappare, gli avrebbe anche rotto il braccio.

Alfredo Caputo si trova ora in sala operatoria, mentre la polizia sta indagando sull'autore del brutale attacco.

1 di 5
Roberto Cavalli è morto, lo stilista aveva 83 anni: «Si è spento dopo una lunga malattia». Chi era il re dell'animalier
Biden: «L'Iran tenterà di colpire Israele a breve» E lancia un appello a Teheran: «Non lo fate»
Alessia Pifferi, il pm chiede l'ergastolo: «Sognava di diventare un'attrice. Voleva sbarazzarsi di Diana, la legava»
Superenalotto, Lotto e 10eLotto di oggi, venerdì 12 aprile 2024: numeri vincenti e quote. Nessun 6 né 5+
Oroscopo della prossima settimana, buon compleanno Toro: «Terremoto astrale nel cielo». Chi sale e chi scende