Suora lo accusa di stupro, vescovo rimosso dal Papa

Il caos è mondiale. America Latina, Olanda, Asia, Stati Uniti, Australia e ora anche l'India. Pedofilia e stupri stanno travolgendo la Chiesa, arrivando a scuotere il Vaticano. Ieri l'ultimo caso, con Papa Francesco costretto a rimuovere immediatamente un vescovo accusato addirittura di aver violentato sessualmente una suora, L'infamante provvedimento è scattato a carico di monsignor Franco Mulakkal, vescovo di Jalandhar in India, che una suora indica come autore di ripetuti abusi ai suoi danni.
L'alto prelato è stato messo sotto torchio da parte delle autorità inquirenti ed è stato sostituito da monsignor Angelo Rufino Gracias, ausiliare emerito dell'Arcidiocesi di Bombay.
Il momento è delicato. Al punto che allarma il tweet che proprio ieri Papa Francesco ha lanciato sull'account ufficiale dopo la messa a Casa Santa Marta: «Chiediamo a Gesù che protegga sempre la nostra Chiesa, che la protegga con la sua misericordia, donando il suo perdono a ognuno di noi. #SantaMarta».
Ma la svolta probabilmente arriverà nel prossimo mese di febbraio, quando il Pontefice ha voluto in Vaticano i capi delle Conferenze episcopali di tutto il mondo per arginare la piaga della pedofilia. Anticipa infatti il segretario generale della Conferenza episcopale della Colombia e vescovo ausiliare di Medellín, mons. Elkin Fernando Alvarez Botero: «Realizzeremo cose concrete, non solo per affrontare i problemi ma soprattutto per fare prevenzione nella tutela delle vittime. Il Papa è stato chiaro nel dire che la Chiesa deve seguire la linea della tolleranza zero in questi casi».
riproduzione riservata ®

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Rissa alla recita di Natale, calci e pugni tra due mamme: «Volevano stare in prima fila per scattare le foto»
«Michael Schumacher non è più costretto a letto»: la buona notizia a 5 anni dall'incidente
Mamma 'leonessa' accoltella i tre stupratori della figlia. Uno muore, gli altri due in carcere
Incinta ma senza pancione: «Il bimbo era posizionato male». L'incredibile storia di una 18enne
Contromano sulla statale, morte sei persone: 5 ragazzi tra i 20 e i 33 anni e un 52enne.