Bunjee jumping, salta da 30 metri e la corda si spezza. Mike è riuscito a salvarsi

Il lancio in un parco gioco di Hong Kong, dove il 39enne si è buttato nel vuoto, ma per fortuna l'elastico si è spezzato a pochi metri dall'acqua

Si lancia con il bunjee jumping da 30 metri, ma la corda si spezza. Mike è riuscito a salvarsi

Si è lanciato da una pedana da 30 metri di altezza attaccato ad un cordone elastico, il classico bunjee jumping. Nulla di nuovo. A saltare un turista di 39 anni in vacanza a Hong Kong. Il salto ripreso da uno smartphone, mostra il volo nel vuoto durato appena una manciata di secondi, ma finisce con un'inaspettata conclusione, che ha lasciato gli amici del protagonista e molti spettatori sotto choc, oltre ad aver reso virale il video.

Gemelli di 19 mesi annegano nella piscina di casa. La mamma sotto choc: «Volevano stare sempre insieme»

 

Fine della corsa

 

La corda, infatti, verso la fine della corsa, quasi nel momento in cui l'elastico è tirato al massimo, si spezza ed il 39enne cade giù. Per fortuna, a pochi metri sotto di lui, c'era un fiume. «Mi sono fatto coraggio e ho scelto di provare. Era così alto che ho chiuso gli occhi e quando li ho riaperti ho capito subito che la corda aveva ceduto» è il racconto di Mike, che può raccontare quanto accaduto solo perché il suo volo è finito in acqua.

A 14 anni uccide con più di 100 coltellate una coetanea: «Voleva solo capire cosa si provasse ad ammazzare qualcuno»

 

«Sono riuscito a riemergere dall'acqua pur avendo i piedi legati», continua il 39enne, che ora chiede il risarcimento. Ma in realtà ammette che gli hanno solo rimborsato il biglietto e pagato raggi X per la diagnosi di eventuali traumi. Non sono previsti ulteriori indennizzi, perché il turista avrebbe sollevato l'impianto da ogni responsabilità, firmando il modulo prima di lanciarsi.

Gemelli di 19 mesi annegano nella piscina di casa. La mamma sotto choc: «Volevano stare sempre insieme»

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it