Beirut, Farnesina: «Una donna italiana è morta nell'esplosione». Feriti (lievi) dieci connazionali

Una cittadina italiana di 92 anni è morta nell'esplosione di Beirut e almeno dieci sono rimasti lievemente feriti. Lo confermano fonti della Farnesina, che stanno monitorando in tempo reale la situazione insieme all'ambasciata d'Italia a Beirut.

Leggi anche > Beirut, la Cnn: «Esplosivo in nave russa in porto da anni. Una bomba galleggiante»​

Si tratterebbe di Maria Pia Livadiotti, nata a Beirut nel 1928, e sposata con Lutfallah Abi Sleiman, già medico di fiducia dell'ambasciata d'Italia in Libano.

 Tra i feriti, una decina, c'è anche una salentina. Si tratta di Veronica Lia, 31 anni, di Specchia, figlia dell'ex parlamentare ed ex sindaco Antonio Lia, che si trovava in Libano per farle visita. La donna sta bene, ha detto di avere subito solo ferite lievi. Ha comunicato su Facebook di essere in buone condizioni di salute. 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Referendum costituzionale 2020: affluenza al 12,25%. L'Italia chiamata a scegliere il numero dei parlamentari
Elezioni Regionali 2020, urne aperte: si vota fino a domani alle 15. In Toscana la partita più importante
Willy, Marco Bianchi a processo per un'altra aggressione ai danni di un bengalese
È morta Rossana Rossanda, fondò il Manifesto. Aveva 96 anni
Estrazioni Lotto, Superenalotto e 10eLotto di sabato 19 settembre 2020: i numeri vincenti