Sanremo, Totti e "il piccione": laziali furiosi sul web. La De Filippi nega lo sfottò, ma...

Sanremo, Totti e "il piccione": laziali furiosi sul web. La De Filippi nega lo sfottò, ma...

  • 479
    share
Non c'è Sanremo, senza la polemica del giorno. Più o meno seria, più o meno divertente. Più o meno. I fatti: Totti mattatore sul palco dell'Ariston. La frase incriminata: «La mia canzone preferita del Festival? Povia! Il Piccione...». Ed ecco il patatrac. Laziali subito sul piede di guerra. Perché a Roma e dintorni, si sa, gli sfottò calcistici sono una cosa da prendere seriemente. Molto seriamente.

E così non è passata inosservata la battuta di Totti. Eh già, perché i romanisti per denigrare il simbolo di orgoglio e forza scelto dai cugini, la maestosa aquila, la retrocedono, appunto, a semplice piccione. Di quelli che 'infestano' le nostre città, appollaiati sui monumenti, mangiatori di mais a tradimento. Apriti cielo: il piccione, pardon l'aquila, sbeffeggiata addirittura sul palco dell'Ariston. Si invoca la lesa maestà. Con gran godimento dei giallorossi. E il web si infiamma. A tal punto che oggi Capitan Totti, per voce di Maria, ha dovuto far sapere di aver indicato «Il piccione di Povia» «perché in quell'edizione c'era Ilary. Non era una presa in giro dei tifosi laziali».

Il dubbio però rimane. Qualcosa in più del dubbio, a dire il vero. In primis, perché il vero titolo del brano ricordato dal numero 10 della Roma non è il Piccione ma Vorrei avere il becco (ma lo sfottò così non avrebbe funzionato...). E poi perché andando a ricontrollare la scaletta, viene fuori che con gli autori era stato stabilito altro: la canzone preferita doveva essere «Si può dare di più», il successo di Morandi, Tozzi e Ruggeri. Un lapsus di Totti o un colpo di genio del calciatore che ha gabbato tutti, Conti e De Filippi compresi?
Giovedì 9 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2017-02-10 18:25:57
destroyer76 sei acculturato ma non troppo Ti piace parlare insegnare ma leggi poco, fu lui stesso a dichiararlo ai giornali e TV che mamma prima e moglie dopo lo anno trattenuto alla Roma, ti preoccupi molto della forma io più del contenuto e tu assomigli molto al tuo campione bravo nella forma ma scarso di contenuti cioè pochi fatti zero tituli
2017-02-10 17:37:19
Grazie del "Caro" Brusca61 presumo sia il tuo anno di nascita il "61", (pertanto stessa età)...il calcio si muove con i milioni di euro...ed anche se Totti ha fatto e fa... tanta beneficenza, si chiama Francesco e non San Francesco! Per quanto riguarda "Pensonellombra" sai molte cose personali e famigliari di Totti ..moglie madre e figli ecc.. evidentemente ti incuriosisce,indispettisce ti sconcerta e forse sotto sotto magari(nell'ombra) lo ammiri e ce lo invidi pure!Tornando a discutere di pallone è normale che il calcio rispecchia la Società in cui viviamo...pertanto è più movimentato, duro, spettacolare ma anche delle volte al di sopra delle righe con gesti non proprio da manuale .. questo coinvolge la stragrande maggioranza dei calciatori..E quando si è Campioni Veri (sia in campo che nella vita) come il simpatico Signor Totti qualche piccola mancanza la si perdona facilmente!....Non siamo più ai tempi di: "Riva Rivera Brasile sotto tera!"
2017-02-10 16:24:02
brusca61@ informati prima di dire fesserie. Totti guadagna circa 1.2 milioni all'anno. Altro che 4 ! Calcola che il 50% ed oltre della maglia della Roma vendute sono quelle con il suo nome stampato dietro. Hai mai sentito parlare di Marketing? A volte paghi per poi avere grandi profitti... Ma forse voi invidiosi non ve ne rendete conto..
2017-02-10 16:17:37
Pensonellombra@ consonante muta per chi deve pronunciarla, non per chi DOVREBBE scriverla ! Ritorna a scuola che è meglio ! Commenti della stampa estera? Forse hai letto solo quello che ti interessava. E poi che ne sai che lo ha trattenuto la madre? Sei forse amico intimo della Famiglia Totti? Te piacerebbeeee !
2017-02-10 15:06:23
Nella lingua italiana LA LETTERA H è una CONSONANTE MUTA, cioè NON SI PRONUNCIA quindi chi la pronuncia è un chiacchierone....precisato questo vorrei ricordare che Totti era già pronto con le valigie sia per il real che per il Milan, solo la madre e dopo la moglie lo hhhanno trattenuto con serie minacce psicologiche...quindi attaccamento alla maglia nella norma per il resto vorrei ricordarvi le figuracce in campo nazionale ed internazionale...sputi calci da tergo testate falciate etc con commenti di stampa estera non proprio da campione...i campioni sono altri
DALLA HOME