Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Sabato 3 Dicembre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

"Esche alla vaccinara per derattizzare Roma". Il "killer" dei topi Donadon ingaggiato dalla Raggi

1 COMMENTO
"Esche alla vaccinara per derattizzare Roma". Il "killer" dei topi Donadon ingaggiato dalla Raggi

Mercoledì 30 Novembre 2016, 17:49

«L'impegno è di disinfestare la capitale. Cominceremo, forse già la prossima settimana, da alcune zone pilota di Roma, quelle più infestate dai topi». Arriva da Treviso l'esperto di topi per derattizzare la città eterna.  Dalle colonne della Tribuna di Treviso, Massimo Donadon, detto "El sorzòn" (dialetto trevigiano) annuncia di essere stato arruolato, insieme alla sua azienda Meyer Braun Deutschland di Carbonera, dalla sindaca Virginia Raggi per eliminare i topi dalle strade di Roma. «Venerdì scorso mi è arrivata una richiesta, e ci siamo visti successivamente con la sindaca Raggi, ci siamo ripromessi di cominciare presto, ben prima di Natale».  Il "pifferaio di Hamelin" Donadon è uno dei massimi esperti mondiali di derattizzazioni con successi internazionali che hanno contribuito ad aumentare il suo fatturato che si conta in decine di milioni di euro. Decine di migliaia, invece, i punti vendita dove vengono commercializzate le sue esche che raggiungo sofisticazioni elevatissime, anche per causare la morte dei topi sempre all'esterno e con poche possibilità di far capire loro quale sia stato il cibo letale.  Un appalto che dovrebbe aggirarsi intorno ad alcuni milioni di euro. «C'è l'intesa di massima - dice Donadon - Dipenderà da quanto esteso sarà il territorio interessato. Ma per la capitale qualche milione ci sta, come spesa: è un'area enorme, vastissima. Stiamo parlando di 20 mila rat-box collocate nella città, forse anche 30 mila».
Come è abituato, anche per Roma Donadon studierà esche ad hoc: specialità romane che saranno utilizzate nella capitale. «Vaccinara, guanciale e molto grasso di maiale - dice Donadon - Le esche per Roma saranno di 2 o 3 tipi diversi, e avranno un sapore fortissimo, ma tutte molto appetibili.  Attenzione, adesso i topi hanno gusti sofisticati e più nazionale e internazionali, ormai il 4-5 di quanto compriamo al supermercato finisce buttato nei rifiuti, e accade che anche loro vogliano salmone, se non caviale. E dunque la base delle esche sarà romana doc, con variazioni più italiane . Dopo l'assessore capitolino alle Partecipate Massimo Colomban, la giunta Raggi si affida così ad un altro veneto, anche se Donadon esclude che ci sia stato lo zampino di Colomban. Non penso. Lui è un amico, quando sono andato giù a Roma ho pranzato insieme a lui, ma se sono stato chiamato lo devo a diverse presenze televisive che ho avuto negli ultimi tempi, sia su Rai Uno che su Rai Due che su altri canali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



1 commenti presenti
"Un appalto che dovrebbe aggirarsi intorno ad alcuni milioni di euro". C'è un solo cittadino romano che non si indignerebbe di fronte ad un amministrazione delle finanze cosi imprudente? A roma il nostro primo cittadino pensa che siamo tutti corrotti e quindi la soluzione è chiamare amici del Nord, super quotati,aumentando i costi, forse un azienda efficente del nord non lucra su appalti pubblici? si ma forse alla luce del sole concordando prezzi altissimi. La derattizzazione è un problema da affrontare ma non a questi costi. E' questo il piano di risparmio, di riorganizzazione della città? Blocchiamo la metro per avere più contante da spendere in derattizzazione? Forse anche se non ho un master alla Bocconi in legge o economia, non è difficile capire che un azienda privata locale avrebbe derattizzato la capitale con costi dimezzati o inferiori. Eppure il nostro primo cittadino ama solo la poltrona della sua città ,ma di far lavorare le aziende locali niente.
Commento inviato il 2016-12-01 09:56:35 da mleone

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui