Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Giovedì 19 Gennaio 2017 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

A Roma scuole ancora al gelo, ira di presidi e alunni

COMMENTA
A Roma scuole ancora al gelo, ira di presidi e alunni

Mercoledì 11 Gennaio 2017, 09:15

di Giulia Parini
A Roma si batte i denti in una scuola su 3. E la bufera non accenna a fermarsi. Intanto i ragazzi portano la stufetta da casa. L'allarme freddo, che ha investito gli istituti della Capitale al rientro dalla pausa natalizia, continua a dare i brividi: secondo le stime dell'Associazione dei presidi è rimasto batte i denti il 20-30% delle scuole. Di tutt'altra proporzione i dati del Campidoglio che rilevano invece solo 62 casi di emergenza, a fronte di un migliaio di plessi. Dove per emergenze, però, si intende guasti.   Lasciando fuori tutti i casi in cui il freddo, nonostante il riscaldamento, si è fatto sentire dopo tanti giorni di stop. E l'allarme allora va avanti. A cominciare dall'Istituto Galilei di via Conte Verde dove i ragazzi sono ancora in agitazione per il malfunzionamento dei termosifoni. Al Pascal di Pomezia la colonnina di mercurio, ieri, registrava temperature davvero troppo basse: 12 gradi. E i ragazzi hanno fatto lezione con la stufetta portata da casa. Al gelo anche il Copernico e il Cavazza, l'istituto comprensivo Amendola Guttuso, in via dell'Idroscalo ad Ostia, e l'Enriques di Acilia. Al liceo classico Giulio Cesare, sempre a causa del freddo, una parte degli studenti è rimasta fuori.  E nel frattempo dilaga un altro problema, collegato al gelo, quello delle tubature dell'acqua: gelate dal freddo, non funzionano. Senza acqua, quindi, anche il liceo Tasso e il Righi. Un effetto domino che, stando alle denunce dei dirigenti scolastici, è il risultato di un disastro annunciato: «È una débacle - spiega infatti il presidente dell'Associazione nazionale Presidi del Lazio, Mario Rusconi - stanno venendo al pettine problemi funzionali delle scuole segnalati da decenni al Comune di Roma e aggravati da questa ondata di gelo».  E il gelo, ovviamente, supera i confini del Grande raccordo anulare dilagando negli istituti di provincia, gestiti dalla Città Metropolitana: «L'inefficienza amministrativa della Sindaca Raggi, stavolta metropolitana denuncia il consigliere regionale, Adriano Palozzi - è giunta anche in Provincia. Una menzione speciale purtroppo spetta ai Castelli Romani: da Frascati ad Albano Laziale, da Velletri a Grottaferrata, licei e istituti tecnici hanno subito disagi e disservizi per la gioia di ragazzi, docenti e operatori scolastici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui