Papa Francesco a Milano, il piano sicurezza: due zone rosse, nove varchi e stop alle auto
di Simona Romanò

Papa Francesco a Milano, il piano sicurezza: due zone rosse, nove varchi e stop alle auto

Due le zone blindate per la sicurezza durante la visita di Papa Francesco il 25 marzo. La prima in via Salomone dove Bergoglio incontrerà i residenti dei caseggiati popolari e in 10mila potranno assistere alla preghiera vicino la Madonnina della parrocchia di via Zama. E la seconda in piazza Duomo dove alle 11 si presenterà sul sagrato per l’Angelus, trasmesso dai maxischermi: i cittadini potranno accedervi da nove varchi e ognuno sarà controllato con i metal detector.

«È lo stesso dispositivo adottato per il concertone di Capodanno», ha spiegato ieri l’assessora alla Sicurezza Carmela Rozza, al termine del vertice in prefettura per fare il punto sui controlli, che impiegheranno in tutto 10mila persone, fra 1.500 uomini delle forze dell’ordine - dagli agenti ai militari, dai corpi speciali ai vigili - e 7.990 volontari ,di cui 4.190 della protezione civile. Mobilitazione di 48 ore: operativi dall’una di notte di venerdì per i controlli delle unità cinofile lungo il tragitto del corteo, che sarà aperto dalla papa-mobile scoperta. Le transenne saranno posizionate ai bordi delle strade, ma i milanesi lo potranno salutare.

«Una giornata all’insegna della pace, necessaria soprattutto in un momento come l’attuale, e non un evento blindato», ha ribadito il prefetto Luciana Lamorgese. L’allerta resta alta, ma no all’effetto militarizzazione. Sarà quindi un giorno il più normale possibile, interpretando lo spirito del Santo Padre. Tutte le operazioni saranno gestite nella centrale operativa di via Drago, battezzata per Expo, e da una postazione avanzata a San Siro dove Papa Francesco incontrerà i cresimandi. A dieci giorni dal suo arrivo scatta il conto alla rovescia. Le misure eccezionali in azione porteranno comunque qualche disagio, come 30 strade off limits - da Linate al Duomo, da San Vittore a Monza – e il blocco del traffico a Monza (dove il Papa celebrerà la Messa alle 15.30 al Parco), e in cinque Comuni vicini. 
Martedì 14 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-03-14 13:59:16
Messa alle 15
2017-03-14 11:13:44
E noi paghiamo...ogni suo spostamento ci costa molte migliaia di euro...si parla tanto di aiutare i poveri fare beneficenza e poi inveceeee..bravi a predicare ma i fatti sono altri
DALLA HOME
LE PIU' CONDIVISE