"Violentate da due carabinieri in servizio": la denuncia choc di due studentesse americane

"Violentate da due carabinieri in servizio": la denuncia choc di due studentesse americane

  • 2,7 mila
    share
Violentate da due carabinieri in servizio. È la denuncia di due ragazze statunitensi, che questa mattina hanno contattato la polizia raccontando le violenze subite. L'episodio sarebbe accaduto la notte scorsa a Firenze.

Le indagini, coordinate dalla procura, sono nelle mani degli investigatori della squadra mobile. Le giovani, due studentesse ventenni che frequentano un'università americana nel capoluogo toscano, hanno trascorso la giornata in ospedale per gli accertamenti medici del caso. Ieri sera avevano deciso di passare la serata a bere nei locali di Firenze. Secondo il racconto fatto alla polizia, proprio fuori da uno di questi, quanto la nottata volgeva ormai al termine, avrebbero conosciuto i due militari.

Non avrebbero avuto difficoltà a identificarli come carabinieri, poiché sarebbero stati entrambi in divisa. I militari, secondo quanto ricostruito erano intervenuti su richiesta del titolare del locale per dei disordini scoppiati la notte scorsa nei pressi della discoteca Flò a piazzale Michelangelo, la discoteca frequentata ieri sera anche dalle due giovani. Sul posto sarebbero intervenute tre pattuglie, tra cui quella dei due carabinieri accusati dalle ragazze che hanno poi raccontato alla polizia di essere salite su una delle tre gazzelle intervenute. I militari le avrebbero riaccompagnate fino a casa, dove sarebbe avvenuta la violenza, nel centro storico del capoluogo toscano. Alle prime ore del mattino la chiamata al 113, che ha fatto scattare prima l'intervento delle volanti e poi quello della squadra mobile.

Gli abiti indossati dalle ragazze al momento della presunta violenza sono stati sequestrati, alla ricerca di riscontri. Il primo ostacolo alle indagini sarebbe rappresentato proprio dal racconto delle giovani, che conterebbe alcune imprecisioni e lacune. Proprio per questo in procura è stato deciso di riascoltarle per fare luce su alcuni punti rimasti oscuri. Massima collaborazione per chiarire l'accaduto e accertare le responsabilità è stata assicurata anche dai carabinieri del comando provinciale, che stanno lavorando in stretto contatto con gli uffici della procura fiorentina.

Giovedì 7 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08-09-2017 15:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-09-09 23:41:19
Francamente...e personalmente nutro dei dubbi sulla violenza. Ad intuito ..è più probabile che siano state consenzienti come dichiarano i gendarmi..Ma ciò non toglie che i carabinieri non dovevano entrare in casa e nemmeno nella situazione in cui si trovano. Hanno sbagliato... e spero per loro che venga fuori la verità.
2017-09-09 14:23:24
Vero Zula!!! :D @maxrossi: guarda caso quelle due ragazze avevano un'assicurazione che comprendeva anche lo stupro!!! A pensar male è peccato... ma il più delle volte ci si indovina!!!
2017-09-08 18:06:34
@billy74. Il mio commento e' rivolto a due ragazze americane, ubriache, che accettano di andare con due persone e le fanno salire in casa. Magari da ubriache hanno consumato un atto sessuale, con piacimento. Poi la mattina, sempre magari, ci hanno ripensato e diventa stupro. Per carità, non difendo gli stupratori, anzi, ma secondo me, lo stupro e' quello di rimini e molti altri. Questo mi sembra un mezzuccio abomnevole
2017-09-08 15:49:37
Ciao Billy74, fai notare una cosa logica e sacrosanta e ti becchi due pollici verso, mentre chi ha commentato senza leggere un pollice alto! La gente quando accede a internet spegne il cervello mi sa...
2017-09-08 10:50:25
Ecco il solito (evito aggettivi) che commenta senza leggere gli articoli!!! Se fosse vero, è accaduto nell'appartamento delle due ragazze dopo essere state accompagnate proprio dai due militari!!! Lascia stare tu il vino...
DALLA HOME