Barcellona, i testimoni: "È sbucato dal nulla e ha travolto i passanti: c'era sangue dappertutto»

  • 2
    share
di Mauro Evangelisti
«Da una camionetta è scappato l'attentatore, si è asserragliato dentro il Bar Luna d'Istanbul, vicino alla Rambla» raccontano alcuni testimoni, subito dopo l'attentato di Barcellona. La ricostruzione dell'azione del furgone che ha travolto la folla nell'isola pedonale appare complicato e frammentaria. Ma secondo alcuni testimoni, sentiti dall'emittente Tv3, i furgoni erano due: uno, bianco, è stato utilizzato per travolgere decine di persone, l'altro doveva essere utilizzata per fuggire. Un testimone parla di uno o due uomini armati che sarebbero fuggite e sarebbero chiusi dentro un ristorante, il Bar Luna d'Istanbul.
 
 

Oscar, un tassista intervistato da Tv3, racconta: «E' stato tutto all'improvviso, la zona pedonale era piena di gente e il furgone ha travolto le persone, come un folle. Ho visto molti feriti per terra, ho visto del sangue. Il furgone li mirava, li faceva saltare in aria, è stato impressionante, non ho mai visto una cosa del genere». «E' stata una cosa terribile» ha aggiunto un'altra testimone.
 

Giovedì 17 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 23:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-08-17 21:56:21
Mi chiedo come mai in un posto cosi'famoso come la ramblas nn hanno messo i blocchi di cemento
DALLA HOME