"Io a tu per tu con un terrorista", la testimonianza di un italiano a Barcellona Ascolta

  • 10
    share
Ci sono diversi nostri connazionali coinvolti nell'attentato di questo pomeriggio a Barcellona. Tra questi anche Alessandro Miranda, ventenne di San Giuseppe Vesuviano ((Napoli) che si trovava nel mercato della Boqueria al momento della strage. "Abbiamo sentito un trambusto e degli spari, io e i miei amici abbiamo cercato di rifugiarci in qualche modo" - dice a Leggo.it - "C'è chi è scappato e chi si è chiuso nei magazzini del mercato".
Alessandro spiega anche di essersi imbattuto in uno dei complici di Driss Oukabir, uno dei responsabili dell'attentato. "Un uomo con una maglietta gialla-beige e un cappello nero ci ha puntato una pistola e ci ha intimato di andare via, così siamo scappati a piedi lontano da quel posto" - continua il turista - "Dopo una lunga corsa, siamo riusciti a raggiungere la fermata metro più vicina tra quelle rimaste aperte, quella di Universitat, e da lì in poco più di 5 minuti siamo riusciti a tornare al sicuro, nelle nostre residenze. Una brutta disavventura, per fortuna domani torneremo a casa"
Giovedì 17 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-08-2017 17:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME