Cannibali choc, nel frigo oltre ai cadaveri anche carcasse di cani e gatti

Cannibali choc, nel frigo oltre ai cadaveri anche carcasse di cani e gatti

Non solo carne umana, la coppia di cannibali russi che ha indignato tutto il mondo dopo il ritrovamento di cadaveri nel loro congelatore, continua a far parlare di sé.

Dmitry Baksheev (di 35 anni) e Natalia Baksheeva (di 42), recentemente accusati di aver ucciso e ingerito i resti di almeno 30 esseri umani, sono stati accusati anche di violenze a danni di animali visto che tra i corpi sono stati rinvenuti anche carcasse di gatti e cani.


3299818_1617_3263010_1208_cannibali_russia.jpg


Secondo quanto riporta il Daily Mail, i cannibali avrebbero avvolto nella plastica corpi di gatti e cani. Ora in carcere, la polizia sta analizzando i dna dei corpi rinvenuti per identificare le vittime della loro follia omicida che sarebbe iniziata nel 1999. In questi giorni i due sono stati interrogati e di volta in volta la coppia svela nuovi dettagli scioccanti della loro vita da cannibali: il marito ha rivelato la passione per la carne umana e poi la moglie il numero esatto delle vittime.

Per adescare le vittime i due usavano internet: attiravano gli sconosciuti in un'abitazione isolata dalla quale non uscivano più. Le persone venivano uccise e smembrate, come animali da macello. A lanciare l'allarme alcuni vicini dopo aver notato appunto persone che entravano in casa senza vederle mai più uscire.
Venerdì 13 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-10-13 19:09:15
De gustibus...
DALLA HOME