Virus, nuovo caso nel centro di accoglienza di Orte. Salgono a 194 le quarantene

Virus, nuovo caso nel centro di accoglienza di Orte. Salgono a 194 le quarantene

Secondo contagio da Covid-19 tra i migranti ospiti del Centro di accoglienza straordinaria di Orte. Il nuovo caso, dopo quello accertato nei giorni scorsi, è stato scoperto dal Team operativo Coronavirus della Asl di Viterbo nell’ambito delle azioni di sorveglianza messe in campo. La persona refertata positiva è in isolamento domiciliare e sta trascorrendo la convalescenza all'interno della struttura, nell'hotel Carpe Diem tra Lazio e Umbria. Nella giornata di oggi non si sono verificati nuovi casi di guarigione dal COVID-19. Sale anche il numero delle quarantene: ieri 170, oggi 194. La Asl, in collegamento costante con la Prefettura e con gli Enti locali, ha fornito tutte le indicazioni per le misure di prevenzione e di protezione da attivare, al fine di contenere la diffusione del virus. 

Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 1 è ricoverata in una struttura ospedaliera regionale, 2 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Resta a 441 il numero delle persone negativizzate, 25 sono le persone decedute, a cui occorre aggiungere il paziente residente nella Tuscia e deceduto in una struttura ospedaliera fuori provincia. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 16582 tamponi, 169 nelle ultime 24 ore. In 4.127 hanno concluso il periodo di isolamento.

Prosegue nella Tuscia l’indagine di sieroprevalenza avviata dalla Regione Lazio. Entro la giornata di ieri i laboratori analisi di Belcolle e di Civita Castellana hanno refertato 4843 test sierologici eseguiti sul personale delle forze dell’ordine e sugli operatori sanitari della Asl di Viterbo. Di questi, 90 hanno dato esito positivo, con un indice di prevalenza dell’1,86%. Dall’inizio dell’indagine, due sono i casi accertati di positività.


Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Agosto 2020, 14:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA