Virus, cruciali i prossimi giorni: i sanitari preoccupati per l'effetto-cenoni
di Federica Lupino

Virus, cruciali i prossimi giorni: i sanitari preoccupati per l'effetto-cenoni

Per capire quanta strada farà il virus nell’anno nuovo saranno cruciali i prossimi giorni. Da oggi, col ritorno a pieno regime del lavoro dei drive-in e del laboratorio di Belcolle, si potrà quantificare l’effetto-cenoni sulla diffusione del Covid-19. In base all'andamento della curva, non è esclusa una campagna di comunicazione straordinaria per richiamare i cittadini al rispetto delle regole. Del resto, anche tra i 44 casi portati in dono ieri dalla Befana, molti si sono sviluppati all’interno di famiglie e gruppi di persone che avevano avuto contatti stretti durante le festività natalizie. E così il numero dei positivi dall’inizio della pandemia arriva a 9.485. Gli attualmente contagiati scendono a 1.948 dei quali 132 (in aumento rispetto ai giorni scorsi) sono ricoverati nei reparti dedicati al coronavirus tra l’ospedale di Viterbo e quello di Montefiascone. 

Tornano a salire i negativizzati (grazie ai quali, appunto, il totale delle persone ancora alle prese col virus è tornato sotto quota 2mila): dei 130 ufficializzati dalla Asl nelle ultime 24 ore, molti sono religiosi. Nello specifico, si tratta 25 suore del monastero di San Paolo di Tuscania, 36 seminaristi dell’Istituto San Vitaliano Papa di Montefiascone (qui sono tutti guariti) e 8 monache dell’istituto Serve del Signore e della Vergine di Matarà di Celleno.

Aumentano intanto le iniziative di screening sul territorio. “Grazie alla collaborazione tra la Asl e i medici di medicina generale – annuncia Mario Mengoni, sindaco di Ronciglione - è stata attivata l'esecuzione di test rapidi gratuiti alla popolazione nei locali del Sant'Anna, ritenuti idonei per tale scopo. Sarà necessario rivolgersi al proprio medico di base, il quale valuterà la necessità di effettuare l’esame”. A San Lorenzo Nuovo, il primo cittadino Massimo Bambini ricorda che oggi verrà effettuato il “tampone antigenico rapido ai bambini di elementari e medie propedeutico al rientro a scuola dopo le vacanze. Hanno aderito all'iniziativa – fa sapere - 35 bambini delle elementari, 30 delle medie e 13 insegnanti”.

Prosegue anche la campagna vaccinale. Ieri sono state 90 le dosi somministrate ad operatori sanitari tra Belcolle, Villa Benedetta e Villa Rosa nel capoluogo, Villa Noemi a Celleno. Al momento, le dosi inoculate nel Viterbese sono poco più di 1.900, la quasi totalità di quelle sinora consegnate. Oggi sono attesi ulteriori forniture. La Asl di Viterbo si conferma ai vertici nel Lazio per somministrazione di vaccini.
 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Gennaio 2021, 07:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA