Franco Magrini, un compleanno tra tattiche, ricordi e il calore di tanti amici

Franco Magrini, un compleanno tra tattiche, ricordi e il calore di tanti amici

Ottanta voglia di calcio nella festa di compleanno di Franco Magrini, che ha festeggiato gli 80 anni circondato dagli amici del mondo del calcio.

L'allenatore nato a Faleria (che ha il patentino del 1973) che ha ricoperto tantissimi ruoli nel mondo del pallone, oltre ad vinto una valanga di campionati, si è ritrovato con gli amici con cui ha condiviso la vita militare e quella sui campi sportivi.

Una serata ricca di ricordi che raccolto in una volta oltre 600 anni di storia del calcio nazionale e provinciale. Roba per palati fini insomma. 

Tutti hanno rivendicato con orgoglio il passato prima da giocatori e poi da allenatori, parlato del presente ( dalle serie A alla terza categoria), di moduli e tattiche e guardato tra fiducia e preoccupazioni al futuro di quella che è la passione di una vita con cui sono cresciuti.

Daniele Goletti, Bruno Deligia, Marco Fornicoli, Danilo Belfi, Antonio Mandato, Sergio Tanturli, Francesco Giordano, Alessandro Corradini, Biagio Zaccaro, Raffaele Palumbo e Vito Piscopiello, tra un brindisi e l’altro e una fetta di torta alla fine sono riusciti a far emozionare il granitico Generale- Tecnico- Stella d’Oro del Coni, Franco Magrini, tanto da fargli scendere una lacrima dal viso durante la serata dei suoi primi ottanta anni di vita.

Alla prossima!!.  

La notte non ha riposato Magrini e allora ha inviato un messaggio:

 «Volevo rispondere domani ma non posso - ha scritto - premesso che il mio invito era per festeggiare un evento che auguro a tutti, voi avete sicuramente esagerato a me bastava la vostra presenza, il rivivere insieme trascorsi di  40 ed anche 50 anni fa. Normalmente nelle cerimonie a cui partecipo parlo a braccio e pure troppo voi, con la vostra presenza, con il vostro slancio di sincera amicizia mi avete tolto il respiro e siete riusciti a fare piangere il generalissimo Franco, come dice il buon Sandro.

A tutti voi auguro ogni bene. Un abbraccio di vero cuore e non riesco ancora a capire se mi avete tolto o dato 20 anni con questa stupenda serata.
 Ragazzi scusatemi se torno sull'argomento, ho letto e riletto ciò che mi avete scritto sul biglietto di auguri e credo che per una persona non ci sia nulla di più gratificante  di quelle splendide parole.

Per evitare che Sandro commenti con una "lingua"👅 non mi sto arruffianando ma sto soltanto rivedendo un film della mia vita passata con voi. A rivederci presto!!». 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Aprile 2024, 19:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA