Biblioteca incontra, la rassegna del consorzio fa il pieno con Vito Mancuso

Biblioteca incontra, la rassegna del consorzio fa il pieno con Vito Mancuso

di Luca Telli

Successo per il quarto appuntamento di ‘Biblioteca incontra’. La rassegna culturale del consorzio delle biblioteche di Viterbo ha ospitato, giovedì pomeriggio, il filosofo e teologo Vito Mancuso. Quasi 200 le persone arrivate nei locali di Viale Trento, con molte costrette a seguire l’incontro in piedi.

Mancuso, che nella sua carriera si è distinto per l’acume della sua analisi e per la capacità con la quale ha saputo cogliere il segno dei tempi, ha presentato il suo ultimo libro: “Non ti manchi mai la gioia” (Garzanti, 2023). Il titolo, preso in prestito da una delle lettere a Lucilio di Seneca, è un invito ad un viaggio introspettivo: “perché solo quando scaviamo dentro di noi e troviamo le risposte, allora la nostra può essere vera gioia”, ha spiegato l’autore.

Più che una presentazione, una lectio magistralis quella di Mancuso che si è mosso agilmente tra Platone, “mio modello di riferimento, del quale ho anche il busto in studio”, racconta, e la filosofia latina.

Tra il pensiero di Simone Weil, citata tra le righe, il concetto Dio e la necessità di riscoprire il valore della società: “Andiamo tutti di corsa anche quando non abbiamo impellenze particolari – ha spiegato Mancuso -. È il sintomo di qualcosa che non funziona, di un mondo che non si ferma a riflettere. Dobbiamo recuperare il senso ti tante cose, il primo credo sia quello di sentirci di nuovo ‘soci’ e non solo individui”.


Ultimo aggiornamento: Sabato 13 Aprile 2024, 12:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA