Video

Tokyo 2020, Manuel Frigo: «Dedico la medaglia d'argento alla mia famiglia»

Straordinara prestazione della staffetta azzurra della 4x100 stile libero, che ai Giochi di Tokyo ha conquistato la medaglia d'argento dietro soltanto allo squadrone statunitense. Il quartetto formato da Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo ha regalato la prima medaglia olimpica azzurra nella staffetta veloce, realizzando anche il primato italiano in 3'10"11. «Sapevo che dovevo fare una gara di testa perché, se fossi passato a tutta, nei secondi cinquanta metri non avrei retto», ha dichiarato a Casa Italia dopo l'impresa Manuel Frigo, l'ultimo staffettista in vasca. «Ho cercato di fare la mia gara senza esagerare. Quando ho toccato, ho guardato subito in alto per vedere gli altri ragazzi cosa facevano. Ho visto 'Mire' che ha esultato. Allora mi sono girato a guardare il tempo e la posizione... e abbiamo esultato», ha aggiunto il 24enne nuotatore veneto. «Dedico questa medaglia alla mia famiglia, che ha fatto tanti sacrifici per me, e anche a mio nonno, che è mancato tre anni fa ed era sempre contento quando gli portavo qualsiasi medaglia. Questa gli sarebbe piaciuta ancora di più», ha concluso Frigo.

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Luglio 2021, 17:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA