Terremoto all’Aquila, Barilla rinnova il sostegno alla scuola colpita dal sisma

A dieci anni dal terremoto dell’Aquila, che ha causato la morte di oltre 300 persone, si continua a lavorare. Le gru fanno ancora da vedetta alla città abruzzese. La ricostruzione privata ha raggiunto il 76 per cento. Fondamentale per rinascere la collaborazione tra istituzioni e privati. Un esempio di eccellenza è la Cittadella Scolastica di San Demetrio ne’ Vestini, a 15 chilometri dall’Aquila. Dieci anni fa Barilla collaborò attivamente alla ricostruzione dell’istituto in meno di 100 giorni e donò una palestra, utilizzata da più di 500 persone. Oggi il gruppo ha rilanciato il suo impegno con un nuovo contributo. La palestra è stata rinnovata ed è in via di ultimazione una cucina professionale per i pasti degli studenti. (servizio di Emiliana Costa)