Roma, sotto choc la donna derubata: «Mi tenevano per il collo, pensavo di morire»

«Ero in camera da letto, con il mio cane seduta sul pavimento. Quando ho creduto di morire. Hanno fatto irruzione nella stanza tre individui incappucciati. Uno di loro mi ha preso con il braccio il collo e mi ha tenuta stretta». A parlare è la signora di 65 anni, che giovedì pomeriggio, è rimasta in balia di tre criminali nella sua abitazione in zona Batteria Nomentana.

Leggi qui l'intervista completa di Marco De Risi