Scuola, concorso straordinario: Conte non trova l'intesa nel governo

È durato circa tre ore il vertice di governo, ieri sera a Palazzo Chigi, in merito al Decreto Scuola: presenti il premier, Giuseppe Conte, la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, e i rappresentanti della maggioranza di governo. Conte non è riuscito a ricucire lo strappo nell'esecutivo in merito al concorso straordinario per l’assunzione di 32 mila precari con almeno tre anni di anzianità, voluto da Cinque Stelle con l'appoggio di Italia Viva, mentre Pd e LeU vogliono imporre una graduatoria per titoli, senza concorso, per l'emergenza coronavirus. Già oggi potrebbe tenersi un altro vertice per trovare una rapida soluzione.