Ragusa, fa prostituire la figlia 13enne: arrestata

Faceva prostituire la figlia di 13 anni con braccianti agricoli dopo aver lavorato con loro nei campi. Per questo una donna è stata fermata dalla polizia in provincia di Ragusa insieme a quattro 'clienti' della ragazzina, due italiani e due marocchini. Tra questi c'era anche un uomo di 90 anni. La donna offriva la figlia in cambio di soldi, birra, vino, sigarette, un posto dove dormire o una doccia. Gli uomini sono stati identificati attraverso le intercettazioni telefoniche disposte dalla Procura distrettuale di Catania.