Mondragone, tensione nel focolaio: arriva l'esercito

Arrivati a Mondragone, nel casertano, 50 militari per vigilare sull'area dei palazzi ex Cirio, dove 49 persone, quasi tutti bulgari di etnia rom, sono risultate positive al Covid-19. Tensione e guerriglia nelle scorse ore tra gli abitanti che hanno tentato di uscire dal caseggiato, diventato zona rossa, e diversi italiani che presidiano l'accesso all'area. Nella serata di ieri scontri con lanci di pietre e sedie, e auto danneggiate. Il governatore della Campania De Luca: "Se si superano i 100 casi tutta Mondragone diventerà zona rossa".