Scure sulle pensioni d'oro, a giugno conguaglio e tagli

Si preannuncia un giugno difficile per i circa 5,6 milioni di pensionati che percepiscono gli assegni più alti. Scatta il conguaglio conseguente al taglio della rivalutazione annuale degli assegni per il 2019, previsto dall’ultima legge di bilancio, e applicato da aprile per i trattamenti superiori a tre volte il minimo. Lo annuncia l'Inps. Sempre il mese prossimo al via anche il taglio delle pensioni d'oro, sopra i 100 mila euro lordi, che decorre dal primo gennaio 2019 e per cinque anni.