Schlein a Cagliari: «Adesso la destra ha paura, ultimi giorni decisivi»

La segretaria PD per la candidata governatrice Alessandra Todde

Video

Volge al termine la campagna per le elezioni regionali in Sardegna; il centro destra chiuderà a Cagliari mercoledì pomeriggio con Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani a sostenere il candidato governatore Paolo Truzzu, attuale sindaco di Cagliari. Alessandra Todde candidata governatrice di Pd e 5 Stelle chiuderà invece venerdì sera nel capoluogo solo con i suoi candidati sardi. Giuseppe Conte e Elly Schlein la hanno però sostenuta in numerosi eventi, anche martedì sera a Cagliari dove la segretaria del PD è arrivata dopo un appuntamento pomeridiano a Carbonia dove era Pierluigi Bersani (che oggi è a Nuoro).

Questo test elettorale sta assumendo una valenza maggiore del previsto. A Cagliari, Elly Schlein in un dibattito accanto alla Cinque Stelle Todde ha detto "ho trovato un clima diverso da quello che avevo sentito anche solo una settimana fa a Alghero e Oristano, perché adesso ci crediamo davvero, adesso ci credete davvero, si vede e si respira anche in continente, ed è merito vostro e di Alessandra. Adesso la destra ha paura e fa bene ad averla perché qui c'è una forza collettiva che siete in grado di sprigionare e che può fare la differenza in questi ultimi giorni.

Abbiamo un altro avversario che è l'indifferenza, l'astensionismo. Usate la vostra credibilità per convincere le persone che conoscere nelle case, nei mercati, nei luoghi di lavoro. Perché i sardi si riprendano in mano il loro futuro, parliamo del riscatto e dell'orgoglio di questa terra che non merita più il disastro di cinque anni di governo di Solinas e di questa destra, talmente un disastro che se ne sono accorti pure loro e hanno cambiato il candidato: è una confessione quella che hanno fatto".

Schlein ha anche ricordato le parole di Pierluigi Bersani a Carbonia sull'alleanza fra PD e Cinque Stelle in questa competizione: "Al di là di tutto, se si è potuta costruire una coalizione così affiatata è perché c'è la candidata giusta, una donna competente che non molla mai e porta il risultato a casa in tutti gli incarichi che ha avuto. Io sono fiera di come la nostra comunità con le forze di coalizione ti abbia potuto sostenere, una donna che stimo e che sono convinta potrà essere la prima donna che guida questa regione".


Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Febbraio 2024, 13:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA