Imprenditore sequestrato e rapinato dai banditi. Il racconto choc del titolare del lap dance Video

SACCOLONGO (PADOVA) - Imprenditore padovano sequestrato e rapinato dai banditi nella sua casa di Saccolongo, nel cuore della notte. Il racconto dell'assalto choc dal protagonista di questa tremenda vicenda, Mirko Bellotti, titolare del locale di lap dance Playboy di Abano Terme.

Imprenditore sequestrato e rapinato: ecco cosa è successo

Mirko Bellotti, 50 anni, è rientrato nella sua abitazione di Saccolongo intorno alle 4.30 di stanotte, 17 gennaio, ed è stato affrontato da tre banditi incappucciati e armati di coltello. Tanta paura per lui e per la fidanzata che, al momento dell'aggressione, si trovava al piano di sopra ed è riuscita a barricarsi in camera da letto. «Erano in tre, due romeni e un albanese, li ho riconosciuti dall'accento», il racconto è dettagliato, Bellotti mostra dove è stato legato, spiega cosa gli hanno detto i banditi, uno in particolare che gli si è seduto a fianco sul divano, dove lo avevano immobilizzato: «Tira fuori i soldi. Il capo si inc... ti fanno male». Ma un attimo di distrazione è bastato, i banditi sono andati sopra, si sono accorti che la ragazza si era svegliata, Bellotti è riuscito a scappare e correre dal vicino. E' scattato l'allarme, sono arrivati i carabinieri e i banditi sono riusciti a scappare. Hanno arraffato quello che hanno potuto, racconta l'imprenditore, «compreso l'anello di mio padre».