Turchia, Erdogan: "Nessun negoziato con i curdi"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan esclude la possibilità di aprire a una negoziazione con i curdi nell'ottavo giorno dell'offensiva in Siria . "Non è mai accaduto nelle storia della Repubblica turca che lo Stato si sia seduto allo stesso tavolo di un'organizzazione terroristica", ha detto il capo dello Stato di Ankara spiegando che per porre fine al conflitto: tutti i terroristi devono deporre le armi e gli equipaggiamenti e devono ritirarsi dalla zona di sicurezza che abbiamo fissato". Secondo il ministero della Difesa di Ankara sono 637 i "terroristi neutralizzati" (uccisi, feriti o catturati)