Hong Kong, scontri in strada: 80 arresti

Pechino respinge le «critiche esterne» sulla nuova legge sulla sicurezza nazionale tarata per Hong Kong, definendo «logiche da banditi» l'ipotesi di sanzioni su funzionari cinesi, come anticipato dagli Usa. «Cosa ha a che fare con voi? Non è un vostro affare», ha notato Zhang Xiaoming, numero due dell'Ufficio per gli Affari di Hong Kong e Macao del governo centrale. «Se avessimo voluto 'un Paese, un sistemà, sarebbe stato semplice. Possiamo imporre il diritto penale, la procedura penale e la legge sulla sicurezza nazionale e le altre norme nazionali su Hong Kong», ha aggiunto
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Luglio 2020, 13:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA