Libano, scontri tra polizia e manifestanti davanti alla sede del governo

Ancora violenti scontri in Libano questa volta davanti al palazzo del governo, a Beirut. Polizia e manifestanti sono entrati in contatto quando questi ultimi hanno iniziato una sassaiola contro gli agenti stanziati in assetto anti sommossa davanti alla sede dell’esecutivo. La polizia ha quindi risposto usando i cannoni ad acqua nel tentativo di disperdere i facinorosi. Le proteste vanno avanti da metà ottobre nel Paese che da mesi si trova in uno stato di profonda crisi economica e politica. (LaPresse)