La tartaruga Caretta Eleonora rilasciata al largo delle secche della Meloria

(Agenzia Vista) Livorno, 14 giugno 2019 La tartaruga caretta Eleonora rilasciata al largo delle secche della Meloria La tartaruga Caretta caretta Eleonora è stata rilasciata nel largo delle Secche della Meloria dopo un lungo processo di riabilitazione presso il Centro recupero dell'Acquario di Livorno. L'operazione, resa possibile grazie al supporto logistico della Capitaneria di Porto di Livorno, è stata accolta con grande festa dallo staff che aveva recuperato l'animale il 2 dicembre del 2018. "La ricchezza della Toscana – ha detto l'assessore all'ambiente Federica Fratoni presente alla cerimonia di rilascio – oltre a quella ambientale che è straordinaria e che abbiamo il dovere di preservare e valorizzare, sta proprio nel lavoro di rete che in questi anni siamo stati in grado di costruire tra le istituzioni deputate, la regione Toscana, Arpat, le università, la direzione marittima e gli enti gestori e associativi, in primis l'Acquario di Livorno che ha condotto le operazioni di cura di questo esemplare che oggi viene restituito alle acque del mare con un messaggio molto potente di come la tutela ambientale sia un elemento essenziale per la qualità di vita dell'uomo". "La presenza degli studenti stamani è un segnale importante che abbiamo voluto sottolineare perché siamo sempre più convinti che la sensibilizzazione delle generazioni future sia l'unica strada per difendere il nostro mare e l'ambiente – ha dettol'assessore all'istruzione Cristina Grieco anche lei presente al momento della liberazione - Conoscere la storia di Eleonora come quella di tutte le tartarughe e gli esemplari recuperati, curati e riaffidati al mare contribuisce a far comprendere che cosa ognuno di noi può fare, nel proprio piccolo, per salvare questi animali. E mostrare quanto l'ambiente sia allo stesso tempo meraviglioso e fragile diventa importante nell'ottica dell'educazione alla sostenibilità e alla cittadinanza consapevole". / Acquario di Livorno Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev