Fase 2, Gardaland riapre in sicurezza: limitazioni al numero dei visitarori

È arrivato il via libera per la riapertura di Gardaland. Dal 13 giugno il parco divertimenti di Castelnuovo del Garda (in provincia di Verona) tornerà ad accogliere i suoi ospiti per offrire giornate di divertimento all’insegna della totale sicurezza. In questi mesi, Gardaland ha elaborato un “Protocollo di Riapertura in Salute e Sicurezza” che rispetta le indicazioni di INAIL e Regione Veneto, accogliendo i suggerimenti forniti dall’Associazione Internazionale dei Parchi Divertimento. “A differenza dei centri storici cittadini, delle piazze, dei parchi pubblici e delle spiagge libere, Gardaland ha la possibilità di regolamentare e controllare il rispetto delle regole per minimizzare il rischio di contagio, grazie alle tecnologie e al controllo diretto. Il parco limiterà il numero di visitatori giornalieri per garantire, con il numero chiuso, una superficie di 30 metri quadrati per ogni visitatore”, spiega Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland. “Saranno fruibili tutte le attrazioni all’aperto mentre, almeno in un primo momento, le attrazioni indoor e i teatri resteranno chiusi”. In questo video tutorial realizzato da Danilo Santi – Direttore Generale Parchi Gardaland – e da Elisa Nicastro – PR e Social Media Manager – per spiegare le principali regole del Protocollo di Sicurezza elaborato dal Parco.