La fanfara dei carabinieri suona per gli orfani: ma alla terza canzone arriva la sorpresa

A un concerto della fanfara dei Carabinieri cosa ti aspetti? L'inno di Mameli, la Leggenda del Piave, la marcia di Radetzky. Ma al concerto tenuto al teatro greco-romano di Taormina lo scorso 8 giugno della Fanfara dei Carabinieri del 12º Reggimento Carabinieri “Sicilia” che ha incantato i suoi ospiti, c'è stata una vera sorpresa.



Protagonisti, oltre al persentatore Flavio Insinna, il tenore Appuntato Alessandro Cassibba, la soprano Appuntato Carmen Arnao, l'orchestra dell'Istituto Comprensivo Taormina 1, il coro della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria e alcuni elementi della Banda musicale della Brigata meccanizzata “Aosta”, diretti dal maresciallo maggiore dei Carabinieri Paolo Mario Sena, da Mirko Raffone e dal Luogotenente Fedele De Caro (Esercito Italiano).



Dopo qualche pezzo istituzionale sono arrivati blues e disco dance. E ovviamente migliaia di applausi. Il 22 giugno, inoltre, 2019 a Vibo Valentia, ricorre il 32º anniversario della morte di Antonio Civinini, carabiniere ucciso. In occasione sarà celebrata una cerimonia commemorativa in piazza Martiri d’Ungheria di Vibo Valentia.