Coccole e ghirlande: il Nepal onora l'amicizia dei cani con l'annuale festa di Kukur Tihar
di Laura Bolasco

Nepal, la festa dei cani di Kukur Tihar: coccole eghirlande per gli amici a 4 zampe

C’è una festa in Nepal che ogni anno tra ottobre e novembre (quest'anno si è svolta dal 26 al 29 ottobre) celebra i cani rivestendoli di fiori e di tika colorata. Tihar, anche detto Deepawali, è uno tra i festival indù più grandi del paese: da un’antica credenza popolare narrante la vittoria del bene sul male, il popolo festeggia la propria tradizione attraverso luci colorate con cui addobba le proprie case per le strade cittadine.

Se il primo giorno di celebrazioni è dedicato ai corvi (messaggeri di tristezza a cui rendere omaggio per scongiurare la sfortuna futura), il secondo giorno del festival è tutto per i nostri più fedeli amici a quattro zampe. Secondo la cultura nepalese, i cani sono considerate creature sacre visto il ruolo prezioso di accompagnatori di anime nel passaggio verso il paradiso. Durante questa giornata speciale tutti i cani del circondario, compresi i randagi di strada, vengono onorati, coccolati e omaggiati con ghirlande di fiori e premi in cibo per il loro lavoro e la presenza su questa Terra. La gratitudine nei confronti dei cani viene espressa anche attraverso l’applicazione della tika, un segno colorato sul capo in polvere tipico della religione e spiritualità indù.
 
 

I restanti giorni di celebrazioni del festival sono dedicati alle mucche, ai buoi e agli dei, idolatrati e benedetti con simboli e riti di luce e fiori. Il periodo in cui si svolge il Tihar è decisamente un momento perfetto per visitare il Nepal e scoprirne le usanze ed il folclore più profondo, entrare a contatto con il popolo e gli animali e per godere delle vibrazioni più autentiche e positive.
Lunedì 11 Novembre 2019, 18:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA