Montagna del Lazio, un secolo di arrampicata: un documentario per festeggiare i 100 anni

L’arrampicata nel Lazio compie un secolo di vita. Nel 1919 infatti Enrico Iannetta, un alpinista romano autore di difficili itinerari sul Gran Sasso, esplorò per la prima volta le pareti del Monte Morra, affacciate sulla Campagna Romana. Per mezzo secolo quelle rocce sono servite di scuola a generazioni di arrampicatori e di alpinisti. Più tardi sono state scoperte delle rocce più interessanti e impegnative, e le pareti del Morra sono scivolate nell’oblio.

Per celebrare il centenario, e per raccontare questa storia affascinante, la Sezione di Tivoli del CAI organizza due eventi. Venerdì 25 alle 19, nell’antico Palazzo del Seminario, nel centro storico di Tivoli, sarà proiettato il film “Lazio Verticale”, di Fabrizio Antonioli e Stefano Ardito. Domenica 27, escursione verso le pareti del Monte Morra, oggi nel Parco dei Monti Lucretili, con dimostrazione di arrampicata da parte di Pierluigi Bini, il migliore alpinista romano degli ultimi decenni. L’appuntamento è alle 9.30 a San Polo dei Cavalieri, nella piazzetta su Via Roma. Informazioni al 334.1027392.

 

Mercoledì 23 Ottobre 2019, 13:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA